⏳ Prima e dopo

Stipendi dei manager & affini

📌  Stipendiare i vertici dell’industria (i cosiddetti manager in gran parte bocconiani), della burocraczia, della politica, del giornalismo, della RAI_TV, dello spettacolo … con somme al massimo 12 volte lo stipendio del lavoratore più umile.

📌 Incremento recente nell’industria
Negli anni ’50 del secolo scorso i vertici dell’industria percepivano da 10 a 15 volte lo stipendio medio dei lavoratori dipendenti.
Nel 1980 gli amministratori delegati più pagati prendevano 45 volte un loro dipendente. Nel 2008 6,41 milioni di euro, 416 volte lo stipendio medio annuo di un operaio; nel 2020 la retribuzione era di 9,59 milioni di euro, cioè 649 volte la paga di un operaio.

Negli ultimi anni lo stipendio medio di un operaio è sceso del 4%.

Prima

📌  Vittorio Valletta (Sampierdarena, 883 – Pietrasanta, 1967) fu amministratore delegato e presidente della FIAT dal 1921 al 1966. Il suo stipendio era 12 volte quello di un operaio.

IMG – ©️ Wikipedia

Adriano Olivetti (Ivrea,1901 – Aigle, 1960) è stato un imprenditore, ingegnere e politico italiano, fondatore della società Olivetti di Ivrea. Secondo Olivetti «nessun dirigente, neanche il più alto in grado, deve guadagnare più di dieci volte l’ammontare del salario più basso». IMG – ©️ Wikipedia

Dopo: Alcuni esempi

Carlos Tavares (Lisbona, 1958), amministratore delegato di Stellantis.
2021 – Stipendio di 19,10 milioni di euro, 758 volte un suo metalmeccanico.
IMG – ©️ Wikipedia

Riferimenti

📌 Domenico Affinito & Milena Gabanelli, Stipendi dei top manager: 649 volte quello di un operaio, Corriere della sera, © RCS Mediagroup S.p.a., 11.07.2022

 161 total views,  2 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *