📋 Articoli brevi

Vivamus dum licet esse bene

📌 La guerra in Ucraina, provocata dall’abbaiare NATO e dai suoi compari, sta mostrando quanto sia fragile il sistema di Governo e di potere occidentale.

Sta crollando tutto, e se a ciò uniamo le malefatte italiche – del Governo e dell’Amministrazione pubblica – non rimane che accontentarsi di quello che abbiamo ancora, dimenticando ciò che abbiamo perso.

La qualità della vita diminuisce velocemente, ma sembra non interessare l’opinione pubblica dominante che cazzeggia sul Putin “guerrafondaio criminale” non accorgendosi – o facendo finta – su quale vulcano attivo siede.

Le sanzioni promosse, com’era prevedibile, le abbiamo rivolte a noi stessi perché la Russia è il Paese più esteso al mondo, riserva ricchissima di materie prime ed energia che noi non abbiamo, con qualche sacrificio per la popolazione, può organizzarsi e resistere a lungo. Noi no!

L’Europa è governata da personaggi insignificanti, talvolta ignoranti, che non conoscono la Storia né sono in grado di occuparsi del benessere delle popolazioni comunitarie. Sono al servizio degli anglo-americani che soffiano sconsideratamente sul fuoco per guadagnarci, almeno questo era il proposito. Ma la realtà sta dimostrando che il resto del mondo non ha gradito né la guerra ucraina, né le sanzioni, né lo strapotere del dollaro e delle sue espressioni.

Quanto premesso non rimane che attendere per vedere e subire questa sconsiderata politica colonialista che speriamo distrugga il globalismo economico predatore dominante.
Non sappiamo cosa ci aspetta: chi vivrà, vedrà.

In conclusione accontentiamoci di quello che ancora abbiamo per soddisfare i nostri bisogni primari: luce, gas, acqua potabile (in casa); alimentazione; servizi civili (strade, raccolta spazzatura, trasporti pubblici, verde civico, istruzione, sanità, pensioni …), rimasugli del welfare socialista cui eravamo abituati che è stato scientificamente smantellato per favorire le brame di una minoranza di delinquenti che si stanno impadronendo di tutto ciò che è pubblico, cioè di tutti noi.

11.07.2022 – Vivamus dum licet esse bene I Viviamo bene finché ci è possibile (Petronio)

 552 total views,  6 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *