📋 Articoli brevi

25 aprile!

📌 Le ricorrenze hanno, mi pare, la funzione di alimentare la “memoria storica” per non dimenticare e per tenersi “vigili”. Da due mesi si è materializzato quello che sembrava lontano un coacervo di fattori: contrapposizione ideologica; scontri di potere per il predominio; razzismo (anglo-americano contro tutti gli altri); dominio e predominio sulle strutture che tengono “collegato” il mondo.

Questa volta il caso si è ripresentato sotto forma della “libertà” dell’Ucraina. immediatamente è partita su tutti i media italiani una campagna per la Terza guerra mondiale “per colpa di Putin”, con alimentare un sentimento anti Putin che presto è diventato anti russo che sono stati i vincitori materiali contro il nazismo i quali miravano in sintesi a decimarli, ridurli in schiavitù come fecero con gli europei conquistati e tradotti nelle loro fabbriche a lavorare, oltre a prendersi le materie prime di cui erano deficienti. Inevitabilmente denigrando in tutti i modi i russi (bombardano i bambini!), riabilitano i vecchi ed i nuovi nazisti ed allora comincia ad apparire chiaro quale sia uno dei veri obiettivi.

L’Italia, grazie ai cinque editori di TV e giornali si è consegnata agli ucraini di Zelenky.

All’epoca dell’Antica Grecia c’era la Grecia fatta dalle tante loro città federate ma anche contrapposte fra loro e poi c’era la Persia che si presentava istituzionalmente come un monolite. Ebbene gli americani sono come i persiani: non ammettono diversità e gli europei anziché avere come modello la Grecia delle città-stato godono nell’essere sottoposte e sottomesse ai persiani di oggi, cioè gli americani.

🥸 Diritto di critica

25.04.2022 Pasquale Romanello

 547 total views,  1 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *