🌎 La rivoluzione partirà da Twitter?

Elon Musk propone un’autentica rivoluzione, un Internet decentralizzato e senza filtri com’era agli inizi prima che alcune aziende tecnologiche lo dominassero completamente con l’algoritmo di gestione “open source”.
Per evitare la manipolazione delle informazioni e favorire l’autenticità delle fonti si potrebbero utilizzare la tecnologia blockchain e il sistema affidabile Internet Archive.

Decentralizzare e liberalizzare le opinioni

Elon Musk
, imprenditore americano proprietario di Tesla e comproprietario di Twitter, assieme ad altri manager, propone un’autentica rivoluzione, un Internet decentralizzato e senza filtri com’era agli inizi prima che alcune aziende tecnologiche lo dominassero completamente.

Agli utenti è data la responsabilità di selezionare i contenuti senza alcuna intermediazione delle autorità che possono interferire con criteri non condivisi dalla community. L’obiettivo è il diritto alla totale libertà di espressione. Di conseguenza l’algoritmo di Twitter dovrebbe essere “open source”.

Per evitare la manipolazione delle informazioni e favorire l’autenticità delle fonti si potrebbe utilizzare la rivoluzionaria tecnologia blockchain che cristallizza i dati nel momento in cui vengono diffusi in rete, senza possibilità di alterazioni.

Il blockchain è un sistema condiviso e immutabile, un registro digitale pubblico che memorizza le transazioni in maniera permanente, verificabile e senza rischi, localizzato in una rete decentralizzata. E’ programmato per registrare non solo le transazioni economiche e finanziarie, ma ogni cosa che ha valore: bene materiale (un immobile, un terreno, una automobile, somme di denaro) o immateriale (diritto di autore, marchi, brevetti). E’ utilizzato dal mondo delle criptovalute (Bitcoin, Ethereum) per registrare transazioni sicure.

Oltre a blockchain un sistema affidabile è Internet Archive, un’organizzazione che opera per una Internet libera ed aperta che sta sviluppando una biblioteca digitale universale archiviando in modo periodico e permanente le risorse (siti web, video, libri, giornali …) presenti in Rete cristallizzandole.

Per raggiungere lo scopo utilizza la Wayback Machine, un software di indicizzazione e interfaccia web per l’estrapolazione delle informazioni presenti negli archivi dati.

Internet Archive consente, quindi,

● lo studio dell’evoluzione dei siti Web;
● il recupero di pagine e siti andati persi;
● la ricerca di prove una volta pubblicate e quindi cancellate.

Per assicurare la stabilità e la sicurezza la I. A. ha un mirror nei server della Bibliotheca Alexandrina ad Alessandria d’Egitto.

 20.04.2022 – La rivoluzione partirà da Twitter?

 15 total views,  2 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *